Home Italia & Esteri Amministrative 2016: Di Maio non può fare propaganda politica per la Raggi

Amministrative 2016: Di Maio non può fare propaganda politica per la Raggi

CODACONS DENUNCIA VIOLAZIONE DELLE NORME NEL CORSO DELLA TRASMISSIONE “IN MEZZ’ORA” DI RAITRE. DA M5S DUE PESI E DUE MISURE

Luigi Di Maio, in qualità di vicepresidente della Camera, non può fare propaganda politica né spingere i cittadini a votare Virginia Raggi. Lo afferma il Codacons, denunciando le dichiarazioni rese oggi da Di Maio nel corso dell’intervista a “In mezz’ora” di Raitre.
Così come il Premier Renzi non può partecipare alla manifestazione di Giachetti del prossimo 1 giugno in quanto Presidente del Consiglio, Di Maio non può propagandare Virginia Raggi, in quanto vicepresidente della Camera e quindi rappresentante delle istituzioni. Ad affermarlo è la legge, che vieta in periodo elettorale ai rappresentanti delle pubbliche amministrazioni “di svolgere attività di comunicazione ad eccezione di quelle effettuate in forma impersonale ed indispensabili per l’efficace assolvimento delle proprie funzioni”.
“Dal M5S due pesi e due misure: contrari a Renzi se usa la sua carica pubblica per appoggiare Giachetti, favorevoli a Di Maio se fa lo stesso con la Raggi – spiega il Presidente Carlo Rienzi, candidato a sindaco di Roma – Un comportamento inaccettabile, per il quale presenteremo domani formale diffida a Luigi Di Maio, affinché si astenga da qualsiasi propaganda a favore di Virginia Raggi”.