Come curare le emorroidi

di | 12 Lug 2019

Nonostante l’imbarazzo generale legato alle emorroidi la patologia deve essere affrontata con serietà e tempestività, al fine di prevenire possibili conseguenze più serie. Le emorroidi rappresentano una patologia che colpisce moltissime persone nel corso della vita. Secondo la maggior parte delle statistiche le emorroidi colpiscono in media circa 3 milioni di italiani ogni anno.

OTTIENI SUBITO IL TUO PRESTITO

La patologia insorge soprattutto nei soggetti tra i 45 e i 65 anni, ma possono presentarsi anche in precedenza per cause quali la gravidanza, l’alimentazione sregolata, alterazioni ormonali. Cerchiamo di scoprire insieme come prevenire e trattare le emorroidi, soffermandoci anche sui sintomi e il decorso del disturbo.

Cause e fattori di rischio delle emorroidi

All’origine della patologia possono celarsi diverse cause come la gravidanza, lo stile di vita e l’alimentazione, la stitichezza cronica, la dissenteria frequente, le alterazioni ormonali, abuso di farmaci o prodotti lassativi, abuso di nicotina e alcool.

A livello alimentare un’alimentazione sregolata può favorire la comparsa delle emorroidi, abusando soprattutto di determinati cibi come gli insaccati, il peperoncino, l’alcool, il cioccolato, spezie piccanti. Allo stesso modo un organismo sano è in grado di gestire l’assunzione di tali alimenti, sempre rapportati ai dosaggi non eccessivi e prolungati.

Accorgimenti preventivi

A prevenzione dell’insorgere delle emorroidi si possono adottare alcuni metodi e accorgimenti. Tuttavia, nonostante alcuni consigli e abitudini, non è del possibile prevenire con assoluta certezza la comparsa del disturbo. Per cercare di prevenire le emorroidi si deve seguire uno stile di vita sano e attivo, evitando la sedentarietà.

Si dovranno inoltre ridurre il consumo di insaccati, spezie piccanti, cioccolato, bevande alcoliche, limitando anche il fumo. Il semplice jogging, inteso come attività fisica, si dimostra particolarmente indicato nella lotta alla prevenzione. La dieta alimentare deve integrare soprattutto cibi ricchi di acqua e fibre, a prevenzione non soltanto delle emorroidi ma anche di ragadi e fistole.

Come curare le emorroidi

I trattamenti contro le emorroidi dipendono essenzialmente dalla gravità della patologia stessa. Nei casi più lievi si rende spesso sufficiente l’applicazione di una pomata specifica, mentre nei casi più gravi l’unico intervento risolutivo rimane quello messo a disposizione dalla chirurgia invasiva. In entrambi i casi dovranno essere modificati stile di vita e alimentazione.

La maggior parte degli interventi chirurgici viene eseguita in anestesia locale, attraverso le tecniche di fotocoagulazione e legatura elastica. In caso di emorroidi anche l’igiene personale può risultare difficoltosa, richiedendo il lavaggio dell’area con acqua tiepida e sapone, per allontanare il rischio di infezioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *