Come evitare il fastidio alle gengive

di | 31 Gen 2019

Il fastidio ai denti è quello forse più pericoloso di tutti perché può essere in corso un’infezione che può aggravarsi e favorire problemi come carie, tartaro, placca, alitosi e gengivite.

OTTIENI SUBITO IL TUO PRESTITO

Gli avvertimenti degli odontoiatri ci possono aiutare ma non solo per curare, anche per prevenirli.

Consigli dei dottori contro il fastidio ai denti

I primi che ci vengono dati sono sempre i soliti: lavare i denti a distanza di mezz’ora dopo ogni pasto, usare il filo interdentale e il collutorio.

Se si avverte fastidio quando si beve o si mangia qualcosa di molto freddo, in questo caso è già in atto qualcosa che rende i denti sensibili, usare il dentifricio per questi tipi di problemi molto utile, infatti nel giro di poco tempo aiuterà a calmare questo dolore fino a toglierlo del tutto.

Basta lavarsi i denti con quel prodotto consigliato, fare dei risciacqui con il collutorio, usare il filo interdentale e lasciare una piccola quantità di dentifricio sui denti prima di andare a letto.

Anche assumere la vitamina C può essere una cura naturale perché protegge e rafforza anche le gengive.

Rimedi fatti in casa

Quando, e se, i metodi del dentista non aiutano meglio chiedere aiuto alla nonna, che avrà sempre qualche rimedio indolore che ci aiuterà prima della presunta visita di controllo, come sostituire il collutorio con dell’acqua e limone, o acqua e sale. aiutano quando l’infezione è ancora leggera.

La tisana di malva bevuta fredda e più volte al giorno, possiede proprietà emollienti e lenitive, adatte soprattutto per gli arrossamenti.

Creare e usare dentifrici alternativi e naturali potrebbero aiutare a calmare il fastidio ai denti:

  • L’olio di cocco insieme a quello di sesamo e al bicarbonato hanno proprietà benefiche perché sono antinfiammatori e ottimi battericidi.
  • L’aloe insieme alle foglie di tè possono essere usati contro i sanguinamenti e i primi arrossamenti. Bisogna solo creare un composto insieme alla gelatina alimentare, quest’ultima serve a non fare male in causa di ingerimento, applicarlo sulle gengive sopra, sotto anche dentro, aspettare pochi minuti e poi risciacquare.

Questi prodotti una volta fatti e usati, conservarli in appositi contenitori ermetici per evitare che si rovinino se stanno troppo all’aria, e usarli di nuovo se questo fastidio in bocca si presenta di nuovo, almeno si è più preparati e più sicuri della loro vera efficacia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *