Emicrania, scoperte 44 varianti Dna: possibile nuove terapie più efficaci

By | 23 Giu 2016

Secondo uno studio svolto da ricercatori australiani e pubblicato sulla rivista scientifica Nature Genetics, esisterebbe un forte legame tra il mal di testa e 44 varianti di DNA. Grazie allo studio, i ricercatori vorrebbero riuscire a trovare una chiave definitiva per il trattamento del fastidiosissimo mal di testa. Riuscendo a comprendere infatti dove si cela l’origine dell’emicrania, sarà successivamente possibile creare delle terapie specifiche atte a debellare il fenomeno. Gli studiosi hanno effettuato dei test su circa 8 milioni diverse di Dna appartenenti a soggetti colpiti da emicrania, con un gruppo di controllo di 316mila partecipanti a 22 diversi studi sul genoma.

Mal di testa colpa dei geni

“Non conosciamo i motivi dell’origine dell’emicrania- affermano gli esperti- ad oggi non sono mai state diagnosticate della cause tangibili , non sappiamo il perché il disturbo si presenti ad alcune persone e in determinate forme di gravità, tuttavia ad oggi, grazie al nostro studio possiamo affermare che si tratta di una questione genetica. Il nostro scopo sarà quello di individuare nel Dna, la variante di mal di testa più comune e frequente, in queto modo potremmo mettere a punto un trattamento medico più efficace e meno invasivo”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *