iPhone 7 ultime notizie dagli Usa: data di uscita rimandata ad inizio ottobre?

By | 19 Ago 2016

Il tanto atteso IPhone 7 potrebbe essere posticipato? Sembrano proprio confermate le ultime voci provenienti da cupertino. Il nuovo gioiellino targato Apple molto probabilmente vedrà la luce con qualche settimana di distanza. Inutile raccontare la crescente delusione di fan di Apple in giro per la rete. Un pugno tecnologico allo stomaco per i tanti che attendevano il nuovo iPhone 7 nei negozi subito dopo la presentazione nella prima settimana di settembre.

La notizia è stata lanciata dall’attendibile sito 9to5Mac, oramai diventato “organo ufficiale” della Apple. Secondo il quotidiano americano, i fan devono farsene una ragione ed attendere. L’Iphone 7 uscirà nei negozi americani tra il 23 aprile ed il 15 ottobre. Bhe, in realtà sembrerebbe una differenza di poco conto, tuttavia l’amore che generano i prodotti apple può raggiungere vette mentali inesplorate. La Apple che piaccia o meno per milioni di appassionati è una filosofia di vita, ed il ritardo di un suo prodotto, anche se di poche settimane vine visto come “tradimento”.

iPhone 7:  slitta data di uscita negli USA. In Italia a fine ottobre?

Come di consueto gli Stati Uniti sono il primo paese dove gli iphone, cosi come tutti gli altri prodotti apple vengono rilasciati al pubblico subito dopo la presentazione. L’italia solitamente viene inserita nella seconda o terza fascia, dunque gli appassionati italiani devono attendere qualche settimana in più. Con lo slittamento negli Stati Uniti anche gli altri paesi riceveranno le loro scorte in ritardo. L’uscita dell’iPhone 7 in Italia, potrebbe slittare a sua volta a fine ottobre, inizio novembre. Bhe un lato positivo è possibile trovarlo in tutta questa storia, avrete più tempo per racimolare altri soldi per comprare il costosissimo gioiellino.

L’attesa per la presentazione è tanta, il nuovo Iphone 7 pur non discostandosi troppo dal fratello minore Iphone 6, promette caratteristiche interessanti sia nel design che nei contenuti. Non ci resta che attendere, manca poco al keynote.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *