La ceretta intima femminile può essere pericolosa: una moda da non seguire

By | 13 Lug 2016

Dopo qualche tentennamento iniziale l’estate è finalmente arrivata, soprattutto negli ultimi due giorni il sole ci sta lentamente sciogliendo come fossimo dei ghiaccioli. Il miglior modo per combatterlo? Semplice, bere tanta acqua,rinfrescarsi continuamente e per chi ha la possibilità un bel tuffo in mare. Vestirsi in modo leggero, anzi in alcuni casi svestirsi, può essere un valido aiuto per rimanere più freschi, ma se per l’uomo mettersi in pantaloncini corti e canotta è una questione di 2 minuti, diventa più problematico per il gentil sesso. Eh già, perchè per le donne, prima di indossare abiti leggeri, gonne svolazzanti, bikini,canotte, bisogna prima necessariamente fare una sosta ai box per effettuare la classica ceretta estiva. In verità per gli uomini sono belle anche con qualche peletto in più, ma poco importa, la ceretta va fatta comunque. Quando si tratta di depilazione femminile, si va a toccare un tasto dolente, quasi sacrilego, soprattutto quando si deve affrontare la prova costume, la ceretta deve essere perfetta, completa, dal collo in giù non dovrà essere presente un singolo pelo per l’intera estate, parti intime comprese.

Tuttavia, secondo molti specialisti, la moda della depilazione alla Brasiliana, ovvero un corpo privo di qualsiasi pelo, è una pratica piuttosto pericolosa. La diffusione di tale moda ha preso piede soprattutto negli ultimi anni, ancora una volta spinta dalla televisione spazzatura, che come al solito tende ad estremizzare tutto, soprattutto l’aspetto fisico. Depilarsi il pube completamente mette a rischio la salute da infezioni e allergie. I peli pubici hanno l’importante funzione di proteggere la zona vaginale da intrusioni batteriche, se si eliminano, chiaramente si moltiplicano i fattori di rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *