La musica aiuta quando si fa sport?

By | 17 Set 2018

Non è insolito che le persone facciano jogging o esercizi in casa ascoltando musica, oppure che nelle palestre, nelle sale pesi, si lasci accesa la radio o la televisione. Questo perché la musica può davvero aiutare quando si fa sport.

Perché ascoltare la musica mentre si fanno esercizi

La musica permette di modulare ed armonizzare meglio l’attività fisica. Secondo gli studi di ricercatori della Brunel University di Uxbridge (Gran Bretagna), gareggiare o allenarsi al ritmo di musica migliora la performance, aumentando lo stato di vigilanza e permette di avvertire di meno la fatica (circa del 10 %).

Inoltre, la musica ha un effetto calmante, ovvero è capace di stimolare e conferire uno stato mentale ottimale allo sportivo che l’ascolta.

Non sono pochi gli sportivi che ascoltano la musica mentre si allenano, come la mezzofondista inglese Kelly Holmes, che per rilassarsi, durante le olimpiadi di Atene del 2004, ascoltò le canzoni soul di Alicia Keys, oppure Halle Gebrselassie, la maratoneta etiope, che mentre segnava il record del mondo correva secondo i tempi della canzone Scatman, che si adattava bene ai suoi passi.

Insomma, sport e musica sembrano un’accoppiata vincente, ma bisogna sapere qual’è il tipo di musica adatto ad una determinata attività sportiva.

Quale musica ascoltare

La scelta della propria playlist dipende dagli esercizi o dall’attività fisica che si pratica. Chi ascolta la musica tramite lettore mp3, dovrebbe assicurarsi che sia lo strumento che le cuffie che si usano per ascoltarlo, non intralcino le attività che si stanno svolgendo.

Di solito, si consigliano delle canzoni di musica rap o hip hop, come I’ll whip ya head boy di 50 Cent o Shook ones part II di Mobb Deep. Per le sessioni di running, è meglio scegliere dei pezzi di musica elettronica, come I’ve got that tune di Chinese Man o The look di Metronomy.

Delle pratiche come lo yoga, il pilates, la meditazione, invece, richiedono della musica più rilassante, come quella classica o dei suoni naturali. Tuttavia, ci sono alcuni istruttori che per queste pratiche ricorrono anche alle musiche jazz, tango e flamenco, come Breathe dei Pink Floyd o Laurita di Richard Galliano.

La musica rilassante può andare bene anche per il nuoto o altri sport acquatici, sia che sia l’insegnante a montarla su uno stereo, sia che si usi un lettore mp3 a prova di acqua.

Sembra che tra gli artisti più ascoltati, durante l’allenamento, ci siano Drake, Eminem, Rihanna, Calvin Harris, Sia, Beyoncé e Kanye West.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *