Home Salute L’importanza di lavarsi i denti: miliardi di batteri provocano carie e paradontite

L’importanza di lavarsi i denti: miliardi di batteri provocano carie e paradontite

Sapete quanti batteri attaccano un singolo dente dopo solo 4 ore dall’aver consumato un pasto? Fino ad 1 miliardo!, che se non accuratamente contrastato con una corretta igiene orale, può provocare danni seri e permanenti. Il dato è stato rivelato dai dentisti e parodontologi Italiani, i quali consigliano di eseguire una buona prevenzione sui propri denti, ad esempio se dopo aver consumato un pasto si attendono più di 4 ore per lavarsi i denti, la placca batterica si moltiplica a dismisura, le gengive si infiammano e le carie prendono il sopravvento. Un problema che, non a caso, riguarda 20 milioni di italiani di cui 8 milioni con una parodontite grave,mentre 3 milioni sono a rischio di perdere i denti. Gli esperti spiegano come “partendo” da un solo grammo di germi, pari a circa 100mila microrganismi, la placca batterica si moltiplica fino a 10 volte creando un “film” che danneggia il cavo orale in molti casi irrimediabilmente.

Italiani inconsapevoli

Il problema è che in pochi conoscono la malattia o ancor peggio la sottovalutano, curandola spesso in maniera errata con il fai da te: infatti, 4 italiani su 10, quando notano alcuni sintomi, come, gengive arrossate, infiammate, sanguinanti, non chiedono aiuto al dentista , piuttosto provano a risolvere il problema da soli, magari assumendo vitamine, integratori, cambiano dieta, cambiando spazzolino,dentifricio, senza comprendere che il problema potrebbe essere molto più grave. Oppure semplicemente aspettano che il dolore passi: così, 8 volte su 10 il disturbo resta e spesso può aggravarsi, ma molti continuano a non dare troppa importanza perché, essenzialmente, non sanno che cosa stia accadendo ai loro denti.

Indagine sulla parodontite

Per il 70% degli Italiani la parodontite neppure riescono a pronunciarla, perchè non ne hanno mai sentito parlare, per molti di loro resta un mistero, cadono dal pero quando sono “costretti” ad andare dal dentista e sentirsi diagnosticare la patologia. E’ quanto emerge da un’indagine promossa dalla Società Italiana di Parodontologia e Implantologia (SIdP) che sarà presentata in occasione della Giornata Europea della Parodontologia, il 12 maggio. Secondo i dati, solo un italiano su tre conosce le gravi conseguenze che potrebbe causare una parodontite grave, dalle infezioni, alla possibile perdita dei denti, e solo l’8% è consapevole che questa malattia è praticamente la piorrea, termine che veniva usato in passato per indicare la malattia, ma ad oggi non più usato.

Campagna di sensibilizzazione

Stando alle analisi degli esperti, ci vorrebbe una maggiore sensibilizzazioni e campagna informativa, accompagnata da un educazione dentale che parta dalle scuole: il 90% dei pazienti vorrebbe più informazioni e non è soddisfatto delle proprie conoscenze sulla salute delle gengive. Vorrebbe quindi avere più notizie chiare e corrette dal proprio dentista (95%), da un’associazione scientifica qualificata (77%) o da siti internet gestiti da fonti autorevoli e indipendenti (83%). Anche per questo è appena partita una campagna di sensibilizzazione SIdP sulla malattia parodontale patrocinata dal Ministero della Salute con spot in radio, TV e soprattutto il sito www.gengive.org in cui trovare tutte le informazioni utili per mantenere in salute la bocca.