Messaggi subliminali nei cartoni: cosa sono e come riconoscerli?

di | 21 Ott 2020

La maggior parte della popolazione non se ne rende nemmeno conto, ma ogni giorno nella vita quotidiana si entra in contatto con messaggi subliminali.

Si tratta di una nota tecnica psicologica – piuttosto subdola e sleale, a dire il vero – per cui vengono canalizzati diversi tipi di messaggi ma in modo nascosto, inseriti in cose che siamo abituati a vedere tutti i giorni in modo che colpiscano il nostro subconscio e si imprimano nella nostra mente, senza che nemmeno ce ne rendiamo conto.

Si tratta di un pratica utilizzata tantissimo in tutti i mezzi di comunicazione principali: dalle canzoni ai film, alle copertine dei giornali, in ogni forma d’intrattenimento si potrebbe celare un messaggio nascosto.

La pratica dei messaggi subliminali è già grave di suo, ma diventa ancora più disturbante quando questo tipo di tecnica viene utilizzata per influenzare le menti dei più giovani: è da un po’ di anni ormai, infatti, che si è portato alla luce come i cartoni animati per bambini siano spesso pieni di messaggi subliminali che veicolano argomenti non adatti a un pubblico così piccolo.

C’è da dire però, a onor del vero, che tante volte si tratta di manipolazioni successive, bufale create appositamente per far parlare. Come distinguere allora i veri messaggi subliminali da quelli falsi? Andiamo ad approfondire l’argomento.

Cosa sono i messaggi subliminali e a cosa servono

Per messaggio subliminale s’intende un segnale che viene progettato e nascosto ai limiti della percezione normale, in modo che il nostro cervello lo catturi a livello profondo, mentre la mente cosciente non se ne rende nemmeno conto.

In questi messaggi nascosti – che possono essere foto inserite sullo sfondo, scritte messe in secondo piano o immagini trasmesse così velocemente che passano quasi inosservate – si celano concetti legati ad argomenti delicati, che possono essere sessuali, occulti, legati all’uso di droghe o ad altre tematiche relativi a comportamenti scorretti.

Questo tipo di messaggi si nascondono un po’ ovunque: spesso sono all’interno di una canzone, dentro film o in semplici spot: anche la pubblicità è considerata un messaggio subliminale – anche se più esplicito rispetto ad altri – che cerca di spingere lo spettatore a consumare un determinato prodotto.

Possono essere meno seri, come appunto uno spot che ti spinge a comprare un prodotto, ma possono essere anche più gravi, come quando all’interno di cartoni animati visti da bambini anche molto piccoli si inseriscono messaggi non adatti al target di riferimento, spesso particolarmente legati alla sfera sessuale e nascosti in modo che non vengano notati.

Ma come ci si può difendere dai messaggi subliminali? Non esiste un vero e proprio modo, l’unica cosa che si può fare è informarsi, sviluppare la consapevolezza dell’esistenza di questo tipo di messaggi e allenare l’occhio a guardare con occhio critico le immagini che ci vengono proposte, soprattutto quando si tratta di prodotti rivolti ai più piccoli.

I messaggi subliminali nei cartoni animati: verità o bufala?

Sono anni, ormai, che si parla di messaggi subliminali all’interno dei cartoni animati, e in rete si trovano tantissimi articoli pieni di immagini che dovrebbero provare la veridicità.

Nell’occhio del ciclone è passata tantissime volte la Disney, accusata di aver infarcito tantissime pellicole di messaggi subliminali legati alla sfera sessuale, ma anche i Simpson sono stati spesso accusati di veicolare messaggi nascosti, così come la maggior parte dei manga giapponesi, inclusi i celebri Pokemon.

Attenzione però, perché in tantissimi casi si tratta di foto manipolazioni create appositamente per fare scandalo, mentre in altri si tratta di immagini vere tratte direttamente dal cartone in questione.

È molto difficile capire quali sono i messaggi subliminali autentici e quali sono solo bufale, per questo è bene informarsi e non credere mai totalmente né a una versione né all’altra, ma imparare piuttosto a guardare con occhio critico i cartoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *