Modello 730 Precompilato: come funziona, novità 2019

di | 11 Mar 2019

Come funziona la versione del Modello 730 Precompilato? Il documento rappresenta un metodo fiscale soggetto ad una compilazione annuale da parte dei contribuenti, regolamentata dai provvedimenti legislativi in riferimento all’erogazione delle varie imposte dovute al Fisco e allo Stato. Il Modello 730 dovrà essere compilato in presenza di determinate forme di reddito quali: i redditi del lavoro dipendente, redditi di capitali, redditi sui terreni e fabbricati, redditi in forma assimilata al lavoro dipendente, redditi del lavoro autonomo in assenza di Partita Iva, redditi assoggettabili a imposte separate.

OTTIENI SUBITO IL TUO PRESTITO

Modello 730 Precompilato: che cosa contiene

Il Modello 730 integra una serie di caselle e voci che dovranno essere compilate dai contraenti in riferimento alle varie imposte, inviato successivamente presso l’Agenzia delle Entrate con decadenza annua. La compilazione del documento non richiede alcuna necessità di calcolo, limitandosi al solo riporto dei dati necessari compresi le eventuali specificazioni in riferimento dei figli a carico.

Al fine di semplificare maggiormente le procedure di compilazione l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione dei contraenti anche la versione del Modello 730 Precompilato, dal 15 aprile del 2015, sotto i requisiti di presentazione di redditi di lavoro dipendente e redditi assimilati, ovvero i pensionati in possesso della Certificazione Unica. Il Modello 730 Precompilato integra al suo interno le informazioni necessarie in riferimento alle certificazioni dei sostituti di imposta, comprendendo anche gli eventuali redditi originati dal lavoro occasionale autonomo.

All’interno del Modello 730 Precompilato il contribuente dovrà riportare i dati specifici inerenti all’Anagrafe Tributaria, i dati relativi al versamento del Modello F24, gli eventuali costi della ristrutturazione edilizia di risparmio energetico, i contratti di locazione, gli atti di compravendita immobiliare riferiti espressamente all’anno precedente rispetto al periodo di compilazione. Il Modello 730 Precompilato presenta alcune innovazioni per quanto riguardano gli oneri detraibili e deducibili di premi assicurativi, contributi previdenziali e mutui.

Il Modello 730 Precompilato potrà essere scaricato presso il portale online del Fisco italiano richiedendo un’iniziale registrazione da parte del contraente tramite username e password per effettuare il loging, compresa di codice Pin di sicurezza. Nel portale dedicato al Modello 730 Precompilato si potranno visionare i calcoli delle trattenute in riferimento alla busta paga e della liquidazione, nonché un prospetto sintetico basato sui redditi e sulle spese.

La compilazione del Modello 730 Precompilato dovrà riportare anche il versamento dell’8, del 5 e del 2 per mille dell’aliquota Irpef, inviato successivamente all’Agenzia delle Entrate, oppure al Caf-dipendenti, al sostituto d’imposta, ma anche del proprio commercialista entro il termine della scadenza posta sulla presentazione del documento ogni 7 luglio dell’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *