Come funziona il betting exchange e chi lo propone

di | 3 Ago 2020

Il settore delle scommesse sportive è senza dubbio uno dei più dinamici nel comparto del betting, infatti nonostante il lockdown e lo stop dello sport rimane in cima alle preferenze degli appassionati dei giochi online. In particolare, il sistema delle puntate è diventato sempre più evoluto negli ultimi anni, con l’apprezzamento della modalità del betting exchange.

Nonostante alcune preoccupazioni degli operatori più importanti, dovute all’introduzione della nuova tassazione aggiuntiva prevista dal DL Rilancio, questo modello continua ad essere molto popolare e richiesto. Il servizio viene proposto soltanto da alcune piattaforme specializzate, tra cui Betfair, la società Betflag e l’azienda Betpoint, dove si possono trovare funzionalità apposite per questo tipo di scommesse.

Nel dettaglio è proprio Betfair il punto di riferimento con una quota di mercato pari a circa il 95%, sul quale è possibile scoprire maggiori informazioni tramite questa recensione dettagliata sul casino Betfair del sito web specializzato Wisecasino. Ad ogni modo vediamo di cosa si tratta nello specifico, per capire come funziona il betting exchange e quali sono le differenze rispetto ai sistemi di scommesse tradizionali.

Cos’è il betting exchange e come funziona

Per differenziarsi dagli altri bookmakers Betfair ha introdotto il modello del betting exchange, una variante delle scommesse sportive classiche più coinvolgente e gettonata dagli appassionati del settore. Nel sistema comune bisogna rivolgersi ad un’azienda di betting, valutare le quote dell’incontro sul quale si vuole giocare e piazzare la propria puntata, in base alla previsione sul possibile esito del match.

In questa modalità è il bookmakers ha fornire le quote, quindi se si reputano non adeguate non rimane che cercare presso un altro operatore. Con il betting exchange, invece, l’intero sistema viene gestito tra i giocatori, di fatto aggirando i bookmakers i quali non svolgono più un ruolo centrale per le scommesse sportive, in quanto ogni proposta viene realizzata e accettata soltanto da giocatori.

In poche parole nel betting tradizionale le scommesse avvengono tra il bookmakers e i giocatori, mentre con il betting exchange tra i giocatori, con la piattaforma che si limita a fornire tutto il supporto tecnico necessario. Le puntate possono essere di due tipi, scommettendo che l’evento si verifichi (ad esempio la vittoria di una squadra) oppure che non si realizzi, con ruoli che vengono definiti come la punta e il banco.

Se un giocatore vuole aprire una puntata su un dato evento con una determinata quota deve proporla nella piattaforma, dopodiché un altro utente deve accettare la scommessa puntando sull’esito contrario. L’operazione è valida soltanto se si trova un accordo tra le parti, quindi è indispensabile che ogni puntata venga accolta da un altro giocatore con lo stesso importo, altrimenti è nulla e non ha nessun tipo di validità.

Pro e conto del betting exchange

L’apprezzamento nei confronti del betting exchange è dovuto ad alcuni motivi principali, aspetti che spesso lo rendono più popolare e gettonato rispetto al sistema classico delle puntate. Innanzitutto il ruolo del bookmakers viene ridotto, infatti l’azienda si limita a fornire l’infrastruttura di supporto e trattiene appena una piccola quota sulle scommesse, senza nessun tipo di influenza sull’attività di betting.

Inoltre le quote non sono standardizzate, con il rischio che i bookmakers non offrano opzioni convenienti per i giocatori, in quanto vengono decise esclusivamente dagli utenti della piattaforma. È evidente come con questo modello è possibile trovare quote più alte, senza contare che diventa più facile ottenere risultati soddisfacenti per le persone più esperte, valorizzando le competenze personali e l’esperienza accumulata nel settore.

In pratica chi effettua analisi migliori degli incontri sportivi ha più chance di azzeccare la puntata, perciò è fondamentale studiare i pronostici, rimanere sempre aggiornati e seguire con attenzione il match. Allo stesso tempo è possibile puntare in entrambe le direzioni, una soluzione che aiuta in alcuni casi a coprire eventuali perdite, poiché si può bancare la scommessa in perdita con un’altra posizione.

Tuttavia il betting exchange funziona soprattutto con alcuni sport più seguiti, come il calcio della Serie A, le coppe europee e i principali campionati europei come la Premier League e la Bundesliga, poiché questi eventi garantiscono un’elevata quantità di persone interessate a scommettere. L’efficacia del sistema, infatti, dipende dalla presenza di molti utenti, altrimenti non si riescono a piazzare le scommesse desiderate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *