Controlli codice fiscale: cosa sono e come si effettuano?

By | 4 Feb 2019

Il codice fiscale è una serie di numeri e lettere usato per identificare le persone fisiche e altri soggetti soprattutto per controllare i loro rapporti con gli enti e le amministrazioni pubbliche dello Stato italiano.

Per formare questo codice  è formato da 16 caratteri alfanumerici (composto sia da lettere che da numeri), e viene calcolato prendendo in considerazione la data e luogo di nascita, il procedimento viene eseguito con molta attenzione, accuratezza e la particolarità è che è unico.

Cosa sono?

Il codice fiscale viene dato dall’Anagrafe Tributario, nel corso degli può essere soggetto a  dei controlli in caso di omocodia (il calcolo può dare diversi codici che sono di due  persone fisiche differenti), in questo caso occorre fare intervenire in diversi modi:

  • Se un codice appartiene a due persone differenti è perché una delle due non ha dato il codice in modo corretto o aggiornato, oppure l’Anagrafe Tributaria non ha fatto i necessari controlli.
  • Controllare che il codice fiscale personale sia valido e inserito nel data base anche in altri documenti come la tessera sanitaria. Se il codice non è esatto rivolgersi all’anagrafe ed effettuare i dovuti controlli recandosi all’Anagrafe
  • In caso che una persona per motivi personali decida di cambiare il nome o il cognome deve intraprendere un procedimento emesso dal Regolamento ed essere assistito da un Prefetto della provincia il cui richiedente ha la residenza.

Come si effettuano?

Su internet esiste il sito di verifica del codice fiscale o di soggetto diverso da persona fisica.

Questo controllo si può fare comodamente da casa, i servizi online del sito dell’agenzia delle entrate sono 3, questi servizi permettono di verificare l’esistenza di un codice fiscale e i dati anagrafici di una rispettiva persona fisica mettendoli a confronto poi con quelli registrati nell’Anagrafe tributaria al momento della nascita di una persona.

Nel primo bisogna inserire il codice fiscale del soggetto nella barra seguendo anche la grandezza dei caratteri, dato che nel codice sono scritti in maiuscolo scriverli in maiuscolo

Se come risultato esce il messaggio “Codice fiscale valido” allora il controllo è andato bene.

Nella seconda opzione si verifica la validità e la corrispondenza tra un codice fiscale e i dati anagrafici completi (nome cognome,…) attraverso il collegamento con l’Anagrafe.

Questa verifica viene effettuata per esatta coincidenza di tutti i caratteri inseriti con quelli registrati.

Se il risultato è positivo allora il messaggio sarà “Dati validi”.

Nel terzo invece si verifica la validità e l’esatta corrispondenza tra un codice fiscale e la denominazione di un soggetto diverso dalla persona fisica, inserendo nei diversi campi l’esatta denominazione del soggetto.

Questa verifica viene effettuata per l’esatta coincidenza di tutti i caratteri e dati inseriti e registrati.

Se esce il messaggio “Dati validi” anche in questo caso allora il controllo è andato bene

Se accadesse l’esatto contrario, e  i risultati sono i propri, ed escono i dati di qualche altra persona non c’è da preoccuparsi occorre recarsi all’Anagrafe e controllare anche in quegli uffici che sapranno risolvere il problema coinvolgendo anche l’altra parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *