Legge di Bilancio 2019, il testo definitivo

di | 26 Apr 2019

Il testo della Legge di Bilancio 2019, varato dal governo Lega-Movimento 5 Stelle, ha raggiunto la sua forma definitiva integrando al suo interno diverse modifiche e novità. La Legge di Bilancio 2019 è stata preceduta da diverse polemiche sotto i cavalli di battaglia rappresentati dal Reddito di Cittadinanza, Quota 100, Flat Tax, un deficit abbassato dal 2,4% al 2,04%.

OTTIENI SUBITO IL TUO PRESTITO

Modifiche Pensioni

Le modifiche apportate dalla nuova Legge Bilancio 2019 hanno previsto l’entrata ufficiale della Quota 100 in materia pensionistica, portando la soglia della richiesta anticipata a 38 anni di contributi e minimo 62 anni di età, sotto misure stanziate scese a 4 miliardi. Prorogata anche l’Opzione Donna grazie alla quale richiedere il pensionamento a 57/58 anni d’età e 35 anni di contributi. A livello delle modifiche potranno essere apportati tagli fino al 40% sulle Pensioni d’Oro. Introdotta anche la Pensione di Cittadinanza sotto determinati requisiti.

Il sostegno al reddito

Come promesso in campagna elettorale la Legge di Bilancio 2019 ha previsto l’introduzione del Reddito di Cittadinanza sotto determinati requisiti fondamentali per un compenso massimo fino a 780 euro. In favore delle politiche familiari sono stati invece stazioni 100 milioni di euro, un Bonus Bebè al 20% dell’importo per ogni figlio successivo al primo, Terreni gratis a partire dal terzo figlio e muto a 200.000 euro a tasso zero per gli acquisti delle prime case con terreni.

Fisco e tassazioni

La Pace Fiscale ha introdotto un’aliquota al 20% per i soggetti sotto presentazione della dichiarazione dei redditi, sotto un Isee massimo di 20.000 euro, rottamazione delle cartelle esattoriali, esclusi interessi e sanzioni, eliminazione delle sanzioni per il bollo e le multe auto non saldate per una somma inferiore a 1.000 euro entro il periodo 2000-2010.

La Legge di Bilancio ha previsto l’obbligo delle fatturazioni elettroniche, il raddoppio dell’Ires dal 12% al 24% per gli istituti di assistenza sociale, fondazioni, istituti di istruzione senza scopo di lucro, enti ospedalieri. Il Canone Rai ridotto a 90 euro, maggiorazioni di prezzo per gli acquisti delle auto superiori a superiore ai 45.000 euro, il raddoppio della detrazione da 400 a 800 euro, per i figli con disabilità, Iva agevolata per chi produce pane e cracker a base di cereali interi o granella e semi, erbe aromatiche, saccarosio, oli industriali, grassi.

Il limite contante per i turisti è passato da 10.000 euro a 15.000 euro, tassa dell’1,5% per i trasferimenti di denaro effettuato con Money transfer, una detassazione dei metri quadrati di ombra degli ombrelloni, in direzione degli stabilimenti balneari, prelievo del 3% all’ammontare dei ricavi tassabili delle imprese online, un aumento di 5 centesimi per litro della benzina in Liguria, forfait al 15% per gli autonomi con reddito fino a 65.000 euro.

A livello comunale sono stati disposti investimenti di 3,5 miliardi, sgravi Ires in direzione dell’acquisto di macchinari e assunzione di personale, agevolazioni e gli sgravi fiscali Industria 4.0, Ecobonus per le ristrutturazioni al 50%, al 65% per l’efficienza energetica, detrazioni al 36% previste dal Bonus Verde, decontribuzione al 100% per chi assume al Sud dipendenti over 35, Bonus televisori, risarcimenti vittime usura e Mafia, fondi nuove tecnologie, riduzione delle tariffe Inail, rinnovo contratti PA, Imposta di credito 4.0, 1.000 assunzioni di ispettori del lavoro.

Tra le altre modifiche un aumento di 30 milioni dal 2019 in direzione del Fondo per le Politiche Giovanili, detrazione forfettaria fino a 1.000 euro per le spese veterinarie dei non vedenti, 4.000 le nuove assunzioni per l’ampliamento dei centri per l’impiego, incentivi auto elettriche, fondi per l’acquisto dei seggiolini anti abbandono, fondi per investimenti pubblici e sicurezza.

Scuola e sanità

In ambito scolastico sono stati destinati fondi per l’alternanza scuola-lavoro, aumento del tempo pieno nelle scuole primarie, Bonus Cultura, fondi raddoppiati contro la dispersione scolastica, 400 nuovi docenti per i licei musicali, Flat Tax al 15% per gli introiti dei docenti di ripetizioni.

In campo sanità sono stati previsti 100 milioni l’anno per abbattere i tempi delle liste d’attesa tra il 2019 e il 2021, 284 milioni di euro per il rinnovo dei contratti del personale del Sistema Sanitario Nazionale, la possibilità per le Asl di assumere in maniera temporanea medici privati, 900 nuovi contratti di formazione specialistica medica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *