Alla scoperta del Lago di Garda: le sagre e le feste più importanti

di | 8 Feb 2020

Il Lago di Garda è il più grande lago italiano e si estende su ben tre regioni: Trentino, Lombardia e Veneto. Ed è proprio dalla cittadina omonima nella provincia di Verona che prende il suo nome.

OTTIENI SUBITO IL TUO PRESTITO

Importante meta turistica, questo territorio è anche sede, nel corso dell’anno, di svariate sagre ed eventi a cui vengono dedicati importanti approfondimenti sulle pagine del  magazine su Mantova e Garda denominato “Mantova chiama Garda”: un vero e proprio punto di riferimento all’interno di tutte le città e i paesi nelle vicinanze del Lago di Garda e Mantova.

Lago di Garda: eventi e feste religiose

A Manerba del Garda, sulle rive lombarde, è possibile ammirare, in prossimità delle feste natalizie, il famoso Presepe meccanico. Fiore all’occhiello dell’artigianato locale, questo Presepe spettacolare si colloca su quasi 250 metri quadri vicino alla Chiesa di San Giovanni. I sistemi di ingranaggi sono alimentati tramite delle pompe idrauliche e le figure evocano la vita agricola del luogo, con soggetti che sono sia artigiani che contadini. Dato l’impegno con cui ogni figura è realizzata, l’evento parte da metà dicembre e termina solo verso la fine di gennaio.

Rimanendo in tema natalizio, a Verona si tiene invece la Mostra internazionale del PresepeSotto la stella cometa presente da decenni nell’Arena, sono raccolte manifestazioni artistiche di presepi provenienti da ogni parte del mondo: dalle caratteristiche sculture polacche (szopki) ai presepi nostrani provenienti da Napoli, passando per i diorami spagnoli.

Di stampo religioso e celebrato in diverse zone d’Italia, è anche l’anniversario della morte di Sant’Antonio Abate, padre del monachesimo cristiano dal IV secolo. A Ponti sul Mincio, in provincia di Mantova, si brucia della legna in uno spettacolare falò che propizia anche la buona sorte perché idealmente scaccia eventi negativi come il cattivo raccolto. Negli stand presenti all’evento è possibile assaporare anche i piatti locali.

In provincia di Verona, infine, precisamente a Lazise nella frazione di Colà, i primi giorni di agosto si tiene l’Antica Sagra della Madonna della Neve. Anche in questo caso, le celebrazioni prevedono  degustazioni enogastronomiche, proponendo i piatti del luogo: durante l’antichità, i contadini autoctoni offrivano ai forestieri le loro preparazioni migliori e il più celebre, presente ancora oggi, è l’anatra ripiena.

Lago di Garda: gli appuntamenti enogastronomici

Un appuntamento estremamente goloso è il Festival della Cucina Mantovana, che tra gennaio e febbraio allieterà il palato dei visitatori durante i fine settimana. Il percorso enogastronomico si snoda tra risotti con pesce di lago, paste all’uovo e ripiene e degustazione di vini locali quali il Lambrusco.

La Sagra del Tartufo di Tignale delizia, ancora una volta, il palato di tutti gli avventori con preparazioni da degustare in cui il protagonista è proprio il tartufo raccolto in queste zone. Non solo, è anche possibile partecipare a delle visite guidate che illustrano le strategie migliori per trovarlo e raccoglierlo.

Di simile tenore, ma dedicate a prodotti diversi, sono la sagra Profumi di Mosto, in cui si celebrano la vendemmia e il vino Riviera del Garda Classico DOC e la Sagra Storica di San Rocco a Ferragosto, che si tiene nella splendida e suggestiva cornice del castello medievale di Soiano: qui si assaggiano piatti tipici quali la polenta e la porchetta.

In generale, il Lago di Garda è bello da visitare in ogni stagione e feste e sagre rappresentano il valore aggiunto a dei luoghi con panorami rinomati in tutta Italia e nel mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *