Web e Scommesse: è nato il nuovo sodalizio

By | 1 Feb 2019

L’Italia viene spesso chiamata Bel Paese, e di certo lo è, ma sta anche diventando sempre di più il Bel Paese delle scommesse. A livello nazionale e internazionale ci sono bookmakers che farebbero di tutto pur di mettere le mani sul mercato italiano e prendersene un’ambita fetta. Questo perché in Italia le statistiche parlano chiaro e mostrano numeri inequivocabili sull’eccellente stato di salute del settore nei nostri confini.

Il settore scommesse non sembra essere stato minimamente scalfito dalla crisi che pure ha colpito duramente l’Italia tra il 2008 e il 2012 principalmente. Ma differenza degli altri comparti, il gioco è cresciuto e non ha mai accennato a far registrare il segno meno. In questa guida si trova un approfondimento con alcuni dati importanti che riguardano soprattutto il rapporto tra web e scommesse, un sodalizio destinato a perdurare ancora negli anni a venire.

I dati relativi alle scommesse in Italia

Nel nostro Paese una delle attività che si presenta maggiormente in aumento è l’apertura di nuovi centri scommesse e gambling. Anno dopo anno si stima che siano centinaia le nuove aperture. Il fenomeno va letto però anche attraverso altri dati: non solo aprono più centri canonici interamente dedicati al brivido del gioco, ma aumentano anche le richieste di luoghi non direttamente demandati a tale scopo.

Si parla di luoghi come bar e tabacchi che installano macchinette al loro interno, ma non solo perché si tende ad offrire sempre di più anche slot, gratta e vinci e superenalotto.

Se nel 2015 la spesa complessiva degli italiani per tutte le attività correlate al gioco arrivava a 80 miliardi e nel 2016 a 96, si stima ormai che nel 2018 si sia arrivati abbondantemente oltre quota 100 e sulla scia delle nuove metodologie di scommessa questi dati potrebbero essere presto ancora più incoraggianti.

La spesa pro capite annuale è arrivata a toccare quasi 420 euro, calcolata soltanto in base alla popolazione attiva nel gioco, si stima inoltre che siano circa 25 milioni le persone che più o meno abitualmente giocano. L’Agenzia dei Monopoli ha inoltre pubblicato altri dati, si tratta in particolare di una classifica per provincia e una per comuni, si tratta però di uno studio risalente al 2017.

Situazione comunale e provinciale

Se guardiamo alle province i dati a disposizione vedono in testa Prato con quasi 750 euro di spesa pro capite, poi seguono Rovigo con 510 euro circa, Sondrio (480), Olbia (479). Prendendo in considerazione la classifica dei Comuni Capoluogo dove si gioca di più si conferma la presenza di Prato e Olbia, in terza posizione abbiamo però Bolzano (che come provincia però si attesta al 53° posto).

Ci sono però anche dei Comuni in cui la spesa si presenta in calo. A Cremona, Verbania e Aosta si registrano decrescite per oltre il 20%. La crescita, dunque, non è uniforme né costante in tutte le aree d’Italia prese in considerazione.

Bookmakers Online: all’apice del settore

In un quadro simile operano I bookmakers. Sono persone fisiche o agenzie autorizzate che svolgono la funzione di raccogliere e garantire le scommesse legali sportive ed extra sportive. Il loro compito principale è fare in modo che le giocate siano caratterizzate da regolarità, serietà e stabilità.

Grazie al loro ruolo chiave i bookmakers, e precisamente quelli online, si pongono ormai all’apice del settore e offrono l’accesso al mondo del gambling a milioni di persone.

Come si comprende benissimo da questa recensione di Betflag, noto bookmaker autorizzato aams, registrarsi e iniziare a scommettere è una procedura del tutto gratuita che si può effettuare inserendo i propri dati anagrafici e inviando anche un documento di identità.

La maggior parte dei bookmakers che operano online offre anche un bonus di benvenuto per i nuovi clienti, si tratta di un incentivo che viene dato gratis ai nuovi clienti per permettergli di iniziare a fare subito le loro puntate sui diversi eventi in programma nel palinsesto.

Grazie alle applicazioni dei bookies e ai loro siti è possibile ottenere tutte le informazioni di cui si necessita per scommettere. Online è possibile trovare davvero molte tipologie di scommesse (si parla di più di 75 tipi diversi) la maggior parte delle quali possono essere fatte anche live, ciò significa poter scommettere mentre l’evento sportivo è ancora in corso.

Conclusioni su web e scommesse

Lo sviluppo tecnologico, dunque, ha offerto ampi spazi di espansione al gambling online in ogni sua forma e natura. Gli analisti sono certi che questo sodalizio è destinato a perdurare ancora a lungo con ulteriori novità in costante aggiornamento come le scommesse sugli eventi virtuali, sempre più diffuse e di gran moda anche presso i maggiori bookmakers.

L’unica doverosa raccomandazione fatta sempre anche dall’AAMS è quella di giocare responsabilmente e scegliere sempre bookmakers autorizzati e sicuri, perché altrimenti si rischia di perdere i soldi depositati sul proprio conto scommesse, eventualità per fortuna sempre più remota nel panorama del gioco online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *