Come scegliere una chitarra elettrica

By | 22 Feb 2018

La chitarra elettrica è il sogno proibito di qualsiasi amante della musica, grazie al suo suono deciso e perchè uno strumento in grado di far sentire chiunque come una rock star. Per sceglierla è necessario basarsi su principi fondamentali.

I consigli per sceglierla

Secondo gli esperti, per scegliere una chitarra elettrica bisogna orientarsi verso dei dettagli fondamentali: corpo, manico e pick up.

I pick up sono i microfoni che vengono montati all’interno della chitarra elettrica e gestiscono il suono che viene poi amplificato nell’ambiente e si differenziano in questo modo:

  • Pick-up single coil: in questo caso si ha a che fare con un microfono unico installato su chitarre come la Fender Stratocaster. Ideale per chi ama un tipo di suono molto definito, tagliente e diretto;
  • Pick-up Hambucker: il microfono diventa doppio dando al suono un tono vibrante e leggermente distorto, tipico del metal e hard rock;
  • Pick- up mini hambucker: una via di mezzo tra le precedenti citate.

Una volta che si è capito come devono essere i microfoni installati all’interno della chitarra elettrica si può iniziare a capire quale sia la chitarra elettrica da scegliere. I modelli sono tantissimi ed il tutto si orienta a seconda del proprio gusto personale  alla propria capacità di fare musica.
La più famosa e desiderata è la Stratocaster, perfetta per la diffusione del suono pop, blues, funk, rock: pulito e melodico. Uno strumento adatto a molte tipologie di musica che non richiedono una vibrazione dura ed imprecisa.

Per gli amanti del rock anni 70 meglio scegliere Les Paul, per ottenere un suono molto più “sporco” e pesante sui toni dell’Heavy Rock che farà sentire come il re del concerto.

Ibanez invece è quella utilizzata da tutti gli amanti del genere heavy, dalla linea affilata, moderna con pick up hambucker per ottenere il suono vibrante e duro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *