Capelli ricci, grigi, lisci? Scoperto gene responsabile della forma e colore dei peli

By | 2 Mar 2016

La scoperta arriva dall’University College London, ed è stata pubblicata sulla rivista Nature Communications. Il gene responsabile dell’ingrigimento dei capelli si chiama IRF4. Le sue funzioni sarebbero quelle di regolare tutte le caratteristiche non solo dei capelli, ma anche delle sopracciglia e della barba, come ad esempio forma e spessore, inoltre sarebbe responsabile anche dell’ingrigimento dei capelli. Questa ricerca afferma che i capelli bianchi non sono conseguenze di fattori ambientali, ma di un fattore meramente genetico. Le caratteristiche del gene IRF4 erano già note agli studiosi ,in merito ad alcune funzioni inerenti al colore, ma non si era ancora scoperto che l’IRF4 potesse essere responsabile anche dell’ingrigimento dei capelli, barba e sopracciglia.La scoperta potrebbe tornare utile per contrastare questi meccanismi genetici e recuperare il colore naturale dei capelli. Le tinture, i colori servono a ben poco, poiché bastano poche settimane e si è punto e a capo. Trovare una giusta terapia farmacologica potrebbe risolvere definitivamente questo problema, o meglio inestetismo. Scoprire i primi capelli bianchi risulta sempre traumatico, a qualunque età e per entrambi i sessi. Gli scienziati hanno analizzato capelli e DNA di oltre seimila persone latinoamericane ma di origine europee, e non solo, e da queste svariatissime analisi sono arrivati alla conclusione che la causa dei capelli bianchi è ascrivibile al gene IRF4 , il quale è sito nel cromosoma numero 6. Sebbene i ricercatori ritengono che non sia l’unico responsabile dell’ingrigimento dei capelli, è comunque un grande passo avanti per la scienza.

Category: Salute Tag:, ,

About Guglielmo Felice

Da anni nel mondo del giornalismo partecipativo. Ama scrivere su tante argomentazioni ed inviare i propri articoli in formato gratuito a diverse testate nazionali. Si occupa di salute e tecnologia | guglielmofelice@blobnews.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *