Come si vota alle elezioni regionali

By | 29 Gen 2018

Alle elezioni regionali viene sempre richiesto di esprimere un parere al fine di votare il candidato in carica e naturalmente quello che riceve più punti vince, se invece sono in due a ricevere punti a pareggio si va al ballottaggio ed è quindi richiesta una seconda votazione. Le regole per effettuare la votazione sono sempre uguali a meno che non vengano create delle postille aggiuntive valide solamente per quella sessione elettorale.

Come fare?

Per effettuare il voto nella maniera corretta, sarà necessario seguire alcune semplici regole ma fondamentali perchè la scheda venga accettata e conteggiata:

  • si potrà votare una delle liste provinciali tracciando con l’apposita matita il rettangolo corrispondente. Così facendo verrà attribuito anche alla lista regionale collegata
  • si potrà esprimere un voto tracciando il segno sul triangolo di una delle liste provinciali ed un altro sul simbolo della lista regionale prediletta – che non è collegata però alla lista provinciale che si è scelto precedentemente. In questo caso specifico il voto sarà valido per la lista provinciale e quella regionale anche se di diversa lista
  • si potrà anche esprimere un voto unico sempre tracciando il simbolo della lista regionale prescelta o direttamente sul nome del capolista prediletto, senza alcun segno per la lista provinciale. In questo caso è sottointeso che venga attribuito il voto alla lista oppure direttamente al capolista e – di conseguenza – alle liste provinciali collegate con la stessa

In qualsiasi caso l‘elettore potrà esprimere un solo voto di preferenza relativo al candidato che sarà poi proclamato consigliere, scrivendone il nome nell’apposito spazio tracciato a destra del nominativo o simbolo. Solo il cognome oppure nome e cognome in caso di omonimia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *