Come tagliare delle tavole di legno ruvide, spigolose, dal bordo vivo

By | 21 Gen 2019

Ci sono molti modi per rendere più bello il legno che usi nei tuoi progetti e tutti variano nella quantità di lavoro che richiedono. Altre tante volte una tipologia di legno va maggiormente di moda rispetto ad altre. Molte volte la natura fa tutto il lavoro duro per te, con risultati spettacolari. Questo è il caso del book-matching, una tecnica che prende il nome dal modo in cui “apri” un pezzo di legno in mezzo per rivelare un motivo perfettamente specchiato su ogni pezzo.

La maggior parte dei pezzi di legno hanno una grana distintiva interna, davvero attraente, che si rivela quando viene aperto a libro, segni insoliti come la radica, la trapuntatura, le strisce tigrate, l’occhi di uccello, possono caratterizzare il progetto che stai per realizzare.

Queste forme sorprendenti si presentano in maniera speculare e possono essere ideali per rendere unico il piccolo armadietto che vuoi realizzare. Sega il tuo pezzo di legno, puoi ottenere i risultati migliori con una lama che abbia un passo di 3 o 4 denti per pollice, che sposta facilmente la polvere fuori dal kerf. Le lame con un sacco di denti non possono farlo e si impantanano rapidamente con conseguenti tagli di scarsa qualità.

Mantieni il pezzo in posizione perfettamente verticale e rimani esattamente sulla linea di taglio, delle guide possono assicurare tagli dritti, infatti la lama può cambiare la direzione del taglio per vari motivi, tra i quali la tipologia del pezzo di legno.

A questo punto puoi utilizzare una fresa per il legno per fresare il pezzo da lavorare, quindi contrassegna la linea centrale esatta sul bordo superiore, per ottenere i migliori risultati, utilizza un pennarello scuro per migliorare la visibilità.

Misura la distanza dalla linea di taglio al bordo del pezzo in lavorazione per determinare la posizione della guida. Avanza lentamente seguendo la linea di taglio. Quando ti avvicini alla fine del pezzo, prepara un blocco di legno protettivo.

Come definire la velocità di avanzamento della lavorazione

Allorché si lavora con una fresatrice manuale, la più comune e usata, si deve fare particolare attenzione a definire la velocità di avanzamento. In linea generale, possiamo dire che esistono dei consigli universalmente validi, ma tantissimo fa l’esperienza: una mano allenata sa come procedere in tutti i possibili casi.

Se sei agli inizi, ricordati sempre che:

  • se la fresa è usata o parzialmente consumata, dovrai procedere più velocemente nella lavorazione;
  • se la tua fresa ha molti taglienti ed eliche, devi aumentare la velocità di esecuzione in proporzione a tali caratteristiche;
  • se il legno è duro e resistente, dovrai ridurre la velocità di lavorazione onde evitare che la fresa si spezzi;
  • più in profondità andrà la tua passata, più dovrai rallentare.

Come realizzare le porte di un armadio

Le porte dell’armadio non sono difficili da realizzare al tavolo, ma anche il processo non è impossibile. Come con la maggior parte delle tecniche di lavorazione del legno, la pianificazione è fondamentale per non sprecare il materiale impiegato. Ecco alcuni suggerimenti da tenere a mente.

Pianifica come deve essere il telaio della porta, quanto deve essere lo spessore finale dopo la lavorazione della piallatura. Le guide sul telaio di una porta dell’armadio hanno sempre lo stesso spessore. Qualsiasi deviazione di spessore tra queste parti produrrà giunzioni non corrispondenti, specialmente se stai realizzando le porte a soffietto.

Assicurati di piallare tutto lo spessore della porta e allo stesso tempo controllane l’uniformità. Segna le estremità delle porte per tenere conto di tutto il telaio che ti servirà per la realizzazione. Misura attentamente le aperture delle porte dell’armadio.

Se stai costruendo le porte, dopo aver realizzato il telaio del mobile, misura le aperture effettive per verificare le dimensioni finali delle guide delle porte. Ricorda che gli scalini della porta dell’armadio si estendono fino alla parte superiore e inferiore di una porta e le guide si adattano tra loro.

Per gli sportelli dell’armadio “incassati”, che si adattano alle aperture del telaio frontale, determina la lunghezza del binario. Una volta assemblati i telai delle porte, sarà comunque necessario tagliare le porte leggermente più piccole per creare un innesto all’interno del telaio.

Regola la larghezza della scanalatura, se possibile, quando stai costruendo le porte con pannelli di vetro o compensato, a tal proposito potrebbero essere necessarie le frese per incastri in legno (consulta i consigli di Fraiser Tools) di varie dimensioni per poter comprendere quali sono quelle più adatte.

Il primo passo quando si fresa il legno grezzo, per renderlo utilizzabile, è quello di ottenere un taglio dritto, infatti, il legno grezzo può presentarsi praticamente in qualsiasi condizione, quindi è necessario che siano ben lavorate, prima di procedere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *