Funghi trifolati Bimby: la ricetta con ingredienti e preparazione

di | 15 Ago 2020

Squisiti, saporiti, gustosissimi: i funghi sono un piatto tipico della cucina montana, ma si sono diffusi in tutta Italia come ingrediente di piatti davvero deliziosi.

Questo ingrediente versatile, infatti, si sposa con tantissime preparazioni diverse: i funghi possono accompagnare, infatti, primi come il risotto o la pasta, possono essere usati per condire la carne, possono essere un contorno o un buon piatto unico, se per esempio ci si prepara il sugo per la polenta.

Oggi vogliamo suggerirvi uno dei modi più comuni per preparali, ovvero i funghi trifolati: parte della tradizione culinaria del Piemonte, sono una preparazione morbida e cremosa, che permette di gustarli sia come contorno, sia come base per creare altre pietanze. Anche la ricetta originale piemontese vuole i funghi trifolati cucinati dentro un tegame di terracotta, per mantenere ancora più intatto il gustoso sapore dei funghi, possono essere tranquillamente cucinati anche con il Bimby.

Il geniale robot da cucina super tecnologico, infatti, permette la cottura a vapore degli alimenti, e non c’è niente di meglio per dare risalto ai funghi di questa preparazione.

Andiamo a scoprire insieme cosa ci serve e quale è il procedimento per preparare con il Bimby i funghi trifolati.

Gli ingredienti necessari

  • 500 g di funghi
  • 30 g di olio extravergine d’oliva
  • 1 spicchio di aglio
  • Sale q.b.
  • Prezzemolo q.b.

La preparazione guidata

Il primo passaggio da effettuare è quello di trattare in modo giusto i funghi: che siano champignon o altre tipologie, per prima cosa vanno puliti delicatamente, rimossa la terra sul fondo del gambo se necessario e poi  strofinati con un panno umido, e poi vanno tagliati a fette non troppo sottili.

Mettiamo temporaneamente da parte i funghi tagliati e andiamo a lavorare il prezzemolo: ne prendiamo un ciuffo, lo laviamo e asciughiamo, inseriamo le foglie nel boccale del Bimby e poi lo tritiamo per 5 secondi usando la Velocità 7.

Estraiamo e mettiamo da parte anche il prezzemolo, e poi passiamo a preparare il soffritto: nel boccale versiamo l’olio e l’aglio leggermente schiacciato, e lasciamo cucinare il tutto per 3 minuti usando la Velocità 1.

Passato il tempo indicato, è ora di inserire i funghi, una manciata di sale e di cuocere almeno 20 minuti a 100° Antiorario impostando la Velocità Soft con il misurino inserito, che andrà tolto solo a 2 minuti circa dalla fine della cottura. Attenzione: i funghi, essendo pieni di acqua, se cotti troppo rischiano di ridursi in pappa.

Se avete bisogno dei funghi trifolati per altre preparazioni, quindi, il consiglio è di lasciare a metà la cottura ed evitare di mettere il sale da subito. Se invece li volete usare come contorno, fate trascorrere i venti minuti previsti, e una volta estratti dal Bimby e messi in una ciotola, condite tutto con il prezzemolo che abbiamo tritato.

I funghi trifolati possono essere serviti subito, o conservati in frigo dentro un contenitore ermetico per non più di 3 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *