La Libertad, Alvaro Soler: testo e traduzione

di | 27 Lug 2019

Come ogni estate sono in molti i fan di Alvaro Soler ad attendere un nuovo singolo tormentone. Il brano del momento si intitola La Libertad ed è già entrato all’interno delle classifiche dei singoli più ascoltati alla radio in questa estate 2019.

OTTIENI SUBITO IL TUO PRESTITO

Dopo i famosi singoli “El Mismo Sol”, “Sofia”, “Libre”, “Yo Contigo, Tu Conmigo” e “La Cintura”, Alvaro Soler ritorna sul palcoscenico musicale per accompagnarci all’interno delle giornate più calde.

Testo originale del brano

Ay, ay, ay, ay

Las cuatro paredes de nuestro hogar
No eran suficientes para aguantar
Llevábamos dentro algo más, picaba la curiosidad
Las cuatro paredes cayeron ya

Ay, ay, ay, ay
Recuerdo el momento
Nos fuimos a buscar
Un mundo más allá

Ay, ay, ay, ay
Correr con el viento
Rumbo a la libertad
Y a mí qué más me da

Si fue una locura, una locura
Y no íbamos a parar
Si fue una locura, una locura
Íbamos a volar

Ay, ay, ay, ay
Recuerdo el momento
Nos fuimos a buscar
Un mundo más allá

La libertad
(La libertad)

El cielo, el cielo, ábrelo ya
Que ahora sabemos cómo ir a volar
Yo nunca olvidé lo que fui, siempre será parte de mí
El cielo, el cielo, ábrelo ya

Ay, ay, ay, ay
Recuerdo el momento
Nos fuimos a buscar
Un mundo más allá

Ay, ay, ay, ay
Correr con el viento
Rumbo a la libertad
Y a mí qué más me da

Si fue una locura, una locura
Y no íbamos a parar
Si fue una locura, una locura
Íbamos a volar

Ay, ay, ay, ay
Recuerdo el momento
Nos fuimos a buscar
Un mundo más allá

La libertad
La libertad

Oh-eh-oh
Bailaremos con el miedo, el miedo, oh
Oh-eh-oh
La generación del viento, del viento, oh
Esto acaba de empezar

Ay, ay, ay, ay
Recuerdo el momento
Nos fuimos a buscar
Un mundo más allá

Ay, ay, ay, ay
Correr con el viento
Rumbo a la libertad
Y a mí qué más me da

Si fue una locura, una locura
Y no íbamos a parar
Si fue una locura, una locura
Íbamos a volar

Ay, ay, ay, ay
Recuerdo el momento
Nos fuimos a buscar
Un mundo más allá
La libertad.

Traduzione del brano La Libertad

Sì, sì, sì, sì

Le quattro pareti della nostra casa
Non erano abbastanza forti per resistere
Avevamo qualcos’altro dentro, la curiosità ci stuzzicava
Le quattro pareti sono cadute

Sì, sì, sì, sì
Ricordo il momento
Siamo andati a cercare
Un mondo altrove

Sì, sì, sì, sì
Inseguendo il vento
Verso la libertà
E cosa vuoi che me ne importava?

Si è stata una follia, una follia
E non dovevamo arrenderci
E’ stata una follia, una follia
Stavamo per spiccare il volo

Sì, sì, sì, sì
Ricordo il momento
Siamo andati a cercare
Un mondo altrove

La libertà
(Libertà)

Il paradiso, il paradiso, comincia adesso
Adesso che sappiamo come volare
Non dimenticherò mai quello che ero, farà sempre parte di me
Il paradiso, il paradiso, comincia adesso

Sì, sì, sì, sì
Ricordo il momento
Siamo andati a cercare
Un mondo altrove

Sì, sì, sì, sì
Inseguendo il vento
Verso la libertà
E cosa vuoi che me ne importava?

Si è stata una follia, una follia
E non dovevamo arrenderci
E’ stata una follia, una follia
Stavamo per spiccare il volo

Sì, sì, sì, sì
Ricordo il momento
Siamo andati a cercare
Un mondo altrove

La libertà
La libertà

Oh-oh-eh
Balleremo con la paura, la paura, oh
Oh-oh-eh
Siamo la generazione del vento, del vento, oh
Ed è solo l’inizio

Sì, sì, sì, sì
Ricordo il momento
Siamo andati a cercare
Un mondo altrove

Sì, sì, sì, sì
Inseguendo il vento
Verso la libertà
E cosa vuoi che me ne importava?

Si è stata una follia, una follia
E non dovevamo arrenderci
E’ stata una follia, una follia
Stavamo per spiccare il volo

Sì, sì, sì, sì
Ricordo il momento
Siamo andati a cercare
Un mondo altrove
La libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *