Le piante che resistono al caldo estivo e alla siccità

di | 27 Mag 2019

L’arrivo della bella stagione e il rialzo delle temperature mette a dura prova le resistenze fisiche delle persone ma anche delle piante presenti in giardino. Durante il corso delle mensilità più calde si dovrà provvedere alla cura del proprio giardino optando per varietà di piante specifiche in grado di resistere alla siccità e alle temperature elevate.

OTTIENI SUBITO IL TUO PRESTITO

Per essere certi di provvedere alla coltivazione corretta delle piante ideali si dovranno ricercare specie in grado non soltanto di resistere alle sfide della stagione estiva ma anche al freddo invernale, sotto esigenze idriche periodiche, evitando spiacevoli inconvenienti e morie. Oltre alle classiche piante grasse il giardino potrà essere impreziosito di piante in grado di adattarsi alle esigenze climatiche del momento senza rinunciare all’esteticità figurativa. Andiamo a scoprire insieme quali specie risultano più idonee per resistere al caldo e alla siccità estiva.

Ginestre

Le Ginestre dei carbonai, Cytisus scoparius, rientrano all’interno delle varietà selvatiche più resistenti di questa pianta scenografica, originaria delle aree collinose più asciutte dell’Europa meridionale. Le Ginestre presentano un cespuglio di forma varia a seconda delle diverse specie, raggiungendo fino ai 2,5 metri di lunghezza e altezza, adattabili ai terreni sconnessi e pianeggianti. La piante vanta necessità poco esigenti, presentando una colorazione verde scambiata erroneamente per una specie sempreverde soprattutto nel corso della stagione invernale.

Poligono

Il Poligono, Polygonum scoparium, si presenta come un arbusto dall’aspetto esteriore curioso privo di foglie, con una fioritura bianca estesa da luglio al periodo di ottobre. Questa specie risulta odiernamente poco diffusa e sottovalutata, dimostrandosi una scelta ideale per la sopravvivenza al caldo e alla siccità estiva. Il Poligono necessita di un’irrigazione sporadica, senza seccare all’esposizione diretta al sole.

Cistus

La specie Cistus viene suddivisa negli ibridi creati dall’uomo, dalle piante presenti in natura e da quelle maggiormente adatte alla coltivazione estiva in giardino. Le Cistus prediligono le esposizioni dirette assolate, mimetizzandosi tra le erbacee presenti soprattutto durante il corso della stagione invernale. La pianta risulta una specie tipica della Macchia Mediterranea, necessitando di un’irrigazione con parsimonia.

Kalimeris

La specie Kalimeris si presenta particolarmente simile agli astri settembrini, esteticamente associabile alle margherite dai capolini piuttosto leggeri dalle colorazioni bianche e azzurrine. Questa pianta si adatta con semplicità alle stagioni più torride e alle temperature invernali fino a -15 gradi. In altezza la Kalimeris raggiunge dimensioni comprese tra i 40 e i 60 centimetri, soffrendo i terreni stagnanti e argillosi dove presenta una vita breve, sotto la necessità di dover accorciare gli steli al termine della stagione estiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *