Timoria: chi sono, biografia e brani di successo del gruppo

di | 19 Gen 2020

I Timoria, al secolo Precious Time, è un gruppo rock italiano in auge negli anni ’90. Scopriamo i protagonisti della band e la loro storia.

OTTIENI SUBITO IL TUO PRESTITO

Chi sono e come nascono i Timoria

Siamo nella Brescia degli anni ’80 quando era in voga la Deskomusic, il concorso per band debuttanti. E’ in questo contesto che si gettano le basi dei futuri Timoria. 

I componenti storici sono: 

 

  • Omar Pedrini, leader e chitarra 
  • Francesco Renga, cantante (fino al 1998)
  • Enrico Ghedi, tastiera
  • Diego Galeri, batteria
  • Carlo Alberto “Illorca” Pellegrini, Davide Cavallaro (fino al 1998), Pietro Paolo Pettenadu (fino al 1987), basso

A cui si aggiungono più recentemente:

  • Pippo Ummarino, percussioni
  • Sasha Torrisi, voce e chitarra 

Grazie alla vittoria della Deskomusic nel 1986 gli allora Precious Time registrano il loro primo brano dal titolo Signor no, dedicato ad Amnesty International. I testi per questi ragazzi rock sono fondamentali ed iniziano ad avere un discreto successo. L’anno seguente cambiano il nome in Timoria, dal greco punizione, che esprime il loro desiderio di rivalsa, soprattutto per chi li ha sempre mal giudicati.

Sempre nel 1987 vincono un provino per la Polygram. Da qui si esibiscono molto dal vivo e raccolgono milioni di fan. Nel 1988 viene pubblicato il loro primo mini-lp dal titolo Macchine e dollari. Il primo album arriva nel ’90 dal nome Colori che esplodono, e partono in tournè per 35 città italiane e per Parigi. Nel 1991 partecipano al Festival di Sanremo, ma vengono eliminati subito. Hanno però colpito nel segno per la loro originalità, perché decidono di istituire un premio critica alle nuove proposte e assegnarlo a loro.

Nel 1992 Angelo Carrara diventa il loro nuovo manager e cerca di sanare qualche problema interno al gruppo. I ragazzi si rianimano ma promettono che se non fanno il salto di qualità nel loro prossimo album si sciolgono.

La carriera dei Timoria

Nel 1993 c’è la rinascita con l’uscita di Viaggio senza vento: le vendite si impennano, ottengono il disco d’oro alla carriera, fanno un tour lunghissimo e i fans aumentano. Nel 1995 con 2020 SpeedBall, un atto di accusa alla droga, vincono il secondo disco d’oro. Le sonorità sono più heavy metal ma confermano il successo precedente. Fanno diversi concerti anche all’estero e vengono consacrati come la migliore rock band del panorama italiano.

Nel 1997 esce Eta Beta, un album più sperimentale che vede la partecipazione di altri artisti e si abbina con diverse musicalità. Non viene molto capito in Italia e per questo non riscuote molti favori. Sempre nello stesso anno entra nel gruppo il percussionista Ummarino. Nel 1998 si vocifera nuovamente lo scioglimento del gruppo, ma in realtà chi esce è solo Francesco Renga, il cantante, per motivi non chiari. 

Nello stesso anno viene presentato la nuova voce del gruppo, Sasha Torrisi. Nel 1999 esce Timoria ’99 con cui debutta la nuova formazione. Continuano i numerosi concerti e nel 2001, dopo un anno di pausa, pubblicano il loro decimo lavoro, El Topo Gran Hotel con il quale ottengono ancora tanto consenso e il terzo disco d’oro. Nel 2002 tornano a Sanremo come Big ma vengono criticati con l’accusa di plagio. Poco dopo la band si prende una pausa per 5 anni, mentre Omar Pedrini intraprende la carriera da solista, Diego Galeri e Carlo Alberto Pellegrini si staccano e creano un altro gruppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *