Sospensione cartella Equitalia: cos’è e quando viene concessa?

di | 9 Mar 2020

Equitalia, sta concedendo ai cittadini che hanno espresso la volontà di rimettersi in pari con il loro debito la possibilità di avvalersi di agevolazioni che consentano la rottamazione delle cartelle. Questa opportunità, è stata messa in pratica in seguito ad un approfondito processo di revisione delle varie richieste esattoriali.

A questo proposito, è importante sapere che Equitalia ha attivato la possibilità di sospendere le cartelle esattoriali dagli importi davvero esorbitanti (definite “cartelle pazze”) tramite una comoda e veloce procedura online.

Sospensione delle cartelle di Equitalia: la procedura online

Accedendo al portale di Equitalia, è possibile richiedere la sospensione dei pagamenti relativi alle cartelle pazze, comodamente da casa propria. Già dal 2010, è entrata in vigore la possibilità per il cittadino di richiedere la sospensione delle cartelle non dovute ad Equitalia senza dover per forza rivolgere all’Ente creditore. Nel 2013, tale richiesta poteva essere effettuata tramite la presentazione di una dichiarazione che, adducendo le giuste motivazioni, comportava una sospensione della cartella fino al momento di risoluzione del contenzioso. 

Ora, invece, è possibile fare tutto questo direttamente online, dove la procedura di sospensione delle cartelle di Equitalia è disponibile in una modalità decisamente più veloce. In poche parole, per poter usufruire del nuovo servizio di sospensione delle cartelle esattoriali online, è necessario : 

  • Accedere al sito ufficiale di Equitalia all’indirizzo www.gruppoequitalia.it 
  • Accedere alla sezione del sito denominata “Servizi al cittadino”
  • Cliccare sulla voce “Sospendere la riscossione”
  • Cliccare sulla voce “Compila la richiesta online”

In questo modo, il cittadino sarà indirizzato direttamente alla form digitale che dovrà essere opportunamente compilata allegando anche tutta la documentazione che comprova l’assoluta irregolarità della cartella che si desidera contestare e una copia di un documento di identità valido. L’utente che ha completato la procedura nei termini richiesti, al termine di essa riceverà una email a conferma dell’invio della richiesta. 

Altri modi per richiedere la sospensione della cartella di Equitalia

E’ naturalmente possibile richiedere la sospensione delle cartelle irregolari ad Equitalia, tramite procedure più tradizionali, come : 

  • Richiesta diretta ad uno sportello Equitalia
  • Richiesta tramite fax o email
  • Richiesta tramite invio raccomandata con ricevuta di ritorno

Per quanto riguarda le modalità e le tempistiche relative alla richiesta di sospensione di una cartella irregolare e la sua conseguente verifica, valgono i seguenti parametri : 

  • Invio richiesta di sospensione : per inviare una richiesta di sospensione ad Equitalia che possa risultare valida, è necessario che il contribuente si muova entro 3 mesi dalla ricezione della cartella stessa.
  • Risposta dell’ente creditore : per quanto riguarda la risposta dell’ente creditore, una volta verificata la fondatezza della contestazione, tale ente invierà al contribuente e alla stessa Equitalia l’esito della verifica effettuata
  • Tempi di attesa per la verifica e la risposta : per quanto riguarda i tempi di risposta, l’ente creditore ha l’obbligo di rispondere entro 220 giorni dalla presentazione della richiesta da parte del contribuente. In caso di mancata risposta, si procederà con l’annullamento delle somme contestate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *