Unghie bianche: cause, diagnosi e soluzioni

di | 7 Set 2020

Tra i molti disturbi alle unghie – molto diffusi in persone di tutte le età – uno dei più comuni è quello legato alle unghie bianche, ovvero quel fenomeno per cui appaiono macchioline bianche di varie dimensioni proprio sull’unghia.

In linguaggio scientifico, il nome di questo disturbo si chiama leuconichia, ma nonostante il nome altisonante è un problema considerato minore: questo vuol dire che, se si interviene subito con il trattamento corretto, è un tipo di problema che può essere completamente contrastato.

Cosa sono le unghie bianche e quali sono le cause

La leuconichia è quel fenomeno per cui, sulle unghie, compaiono delle macchioline bianche di varie dimensioni: questo disagio – più estetico che effettivamente dannoso per la salute – è dovuto dall’ammasso della cheratina in questa particolare zona.

La cheratina, infatti, è una sostanza già presente nel corpo umano, in particolare proprio nelle unghie, nei capelli e nell’epidermide, ma quando si ammassa in misura eccessiva scatena questo problema dell’unghia a macchie bianche.

Il tipo di leuconichia più diffusa, soprattutto tra i bambini, è quella punctata, che si manifesta in piccolissime macchioline bianche che punteggiano l’unghia. Esiste anche una leuconichia striata, in cui la manifestazione del bianco è striata e non a macchie, mentre l’espressione più rara è leuconichia diffusa, ovvero l’unghia che diventa totalmente bianca.

La leuconichia, come accennato, non è dannosa di per sé, ma può essere espressione di numerosi problemi: potrebbe scatenarsi, per esempio, a causa di una carenza di calcio, zinco o vitamina B6, a causa dei una particolare predisposizione all’anemia, della presenza di una particolare infezioni o anche come conseguenza di traumi dovuti a una manicure eseguita male.

Diagnosi e soluzioni

Diagnosticare la leuconichia è molto semplice, perché si manifesta appunto in macchioline bianche che è difficile non notare sull’unghia. La causa principale del disturbo è, nella maggior parte dei casi, una carenza nutrizionale: quando si tratta di questo, la soluzione indicata è quella di seguire un’alimentazione più sana, ricca di vitamine e di principi nutritivi utili all’organismo.

Nello specifico, se le macchie derivano da una carenza di minerali come zinco e calcio, si può intervenire anche accompagnando la dieta a degli integratori di minerali.

A volte però l’unghia bianca può essere causata da problemi di fegato, o da infenzioni fungine particolari: in questo caso la terapia prevederà l’utilizzo di medicinali che andranno a curare il problema scatenate, aiutando così anche l’unghia a tornare al suo stato naturale.

Poiché le cause delle leuconichia sono delle più varie, e possono essere anche sintomo di infezioni più serie, quando si notano le prime macchiette è il caso di rivolgersi a uno specialista o al proprio medico di base. Sarà lui a svolgere un esame più approfondito delle caratteristiche della problematica, e a prescrivere la terapia più adatta per risolvere la questione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *